Come abbassare i costi della bolletta della luce con le lampadine led

Lampadin a LED

Oggi ci occupiamo nuovamente di risparmio energetico.

Ci siamo già soffermati, in particolare, sul risparmio domestico, affrontando il tema delle lavatrici, oggi invece parliamo di un tema che sarà certamente utile per tutti i nostri lettori: quello dell’illuminazione.

Molti di noi probabilmente non usano più lampadine a incandescenza, che sono così antiquate da essere ormai fuori produzione. Attualmente infatti ci sono sul mercato soluzioni più intelligenti, che ci permettono di risparmiare economicamente parecchio sulla bolletta della luce.

In particolare sono le lampadine led una delle soluzioni più convenienti nei nostri giorni. La sigla led sta per light emitting diode. Vuol dire in altre parole che funzionano grazie al movimento di elettroni all’interno di un semiconduttore. Tale tecnologia innovativa permette di ottenere diversi vantaggi rispetto agli altri tipi.

Andiamo quindi a esaminarli:

  1. le lampadine al led possono innanzitutto essere installate nella nostra abitazione senza alcune necessità di intervento o impianto, in quanto sono compatibili con tutte le prese già presenti in casa. Per tal motivo non c’è bisogno di chiamare installatori o impiantisti: l’utilizzo di questi accessori è facile e immediato
  2. non riscaldano l’ambiente: nonostante siano molto performanti dal punto di vista della luminosità, l’apporto di calore è estremamente limitato. Per tal motivo è possibile il loro utilizzo anche vicino superfici che non devono essere portate a surriscaldamento. E’ il contrario di quanto avveniva con la tecnologia dei bulbi a incandescenza, con la quale una gran parte di energia veniva dissipata sotto forma di calore, anzichè di luce
  3. 50 mila a mille: una lampadina a led dura mediamente 50mila ore, circa 50 volte una lampadina normale. Per darvi un’idea, quindi, una volta acquistata una sarete apposto per circa 20 anni! Ovviamente è sempre consigliabile, quando possibile, preferire la luce naturale
  4. il consumo dovuto all’illuminazione rappresenta il 13% del consumo elettrico di un’abitazione. Per questo, oltre a seguire le nostre altre idee per risparmiare in casa, è consigliabile utilizzare la tecnologia led, dato che il risparmio non sarà affatto trascurabile: il risparmio sarà di quasi il 90%!
  5. temperature d colore a nostra scelta: le lampadine a led sono ora disponibili in commercio in varie gradazione di colore. Originariamente la luce emessa da queste lampadine era piuttosto fredda. Ora i progressi tecnologici stanno invece risolvendo tale piccolo limite
  6. notevole efficienza: sprigionano una luminosità di circa 90 lumen per ogni watt, molto meglio delle lampadine a incandescenza
  7. al contrario delle lampadine a fluorescenza, che necessitano di tempo per sprigionare luce, quelle al led sono subito luminose appena accese.

Come possiamo scegliere la lampadina che fa per noi? Dobbiamo controllare bene i dati che troviamo sulla confezione. Vengono indicati diversi valori, noi dobbiamo soffermarci essenzialmente su due di essi. I watt e i lumen. I lumen sono il flusso luminoso emesso. E’ una voce troppo spesso trascurata, ma come stiamo per vedere è essenziale tenerla in considerazione. Come abbiamo detto poco sopra la tecnologia a led offre circa 90 lumen per ogni watt.

Ciò che ci interessa non sono i watt, ma i lumen prodotti, che indicano l’effettiva quantità di luce emessa. E’ quindi normale che troviamo lampadine a led di marche differenti, con lo stesso numero di watt, ma differenti lumen. Nonostante i watt siano gli stessi, le due lampadine hanno una capacità di illuminazione differente.

Soprattutto paragonate alle vecchie lampadine a incandescenza a parità di watt quelle a led sono estremamente più efficienti. Infatti hanno un numero di lumen molto superiore.

Per dare un’idea concreta ci sono lampadine a led che sprigionano oltre 600 lumen con soli 6,5 watt. Per avere un flusso luminoso pari è necessaria una lampadina a incandescenza da circa 50 watt. Da tale differenza di efficienza deriva il risparmio elettrico.