Giochi in Italia: le vincite più alte di sempre

Le vincite più alte di sempre ottenute in Italia passano in maniera quasi esclusiva attraverso il Superenalotto, probabilmente uno dei giochi più conosciuti in tutta la penisola, senza distinzione tra nord e sud. Ricchi montepremi vengono raggiunti soprattutto grazie al jackpot, termine popolare utilizzato anche nel mondo dell’online: sulle piattaforme di gioco digitali esistono specifiche categorie o sezioni di giochi online con jackpot.

Letteralmente, quest’ultimo termine va a definire la posta in gioco della partita: raggiunge valori così elevati perché va a sommare le quote dei montepremi che non sono state vinte nelle precedenti partite. Per questo motivo, maggiore è il tempo che passa senza che nessuno vinca, più alta è la cifra raggiunta.

Al primo posto tra le vincite maggiori è senza dubbio quella più recente, l’estrazione da 6 numeri che è valsa la cifra record di 371.287.058, 70 milioni di euro risale al febbraio 2023. Si tratta di un jackpot che non ha precedenti nella storia del Superenalotto ed è stato centrato grazie ad un sistema: sono in tutto 90 le quote che lo hanno composto e al possessore di una di queste quote sono andati oltre 4 milioni di euro. I vincitori sono sparsi in diverse regioni d’Italia, ma ben 14 si trovano in Campania. Altre 9 si collocano in Sicilia, Calabria e Friuli Venezia Giulia; 7 si trovano in Marche, Lazio, Lombardia e Puglia; 4 in Emilia-Romagna, Liguria e Piemonte. Solo 3 in Toscana, seguono Veneto e Abruzzo con 2 e infine Umbria e Trentino Alto Adige con 1.

La cifra vinta in questa circostanza ha nettamente superato quello che era il primato precedente, toccato nel 2019 in una ricevitoria di Lodi: 209.106.441,54 milioni di euro. Le vittorie non riguardano però esclusivamente le ricevitorie fisiche: non mancano, infatti, grandi cifre conquistate anche con il gioco online dei numeri, sempre in relazione al Superenalotto. Risale al 25 marzo dello scorso anno il primo jackpot online: a fronte di due euro di schedina, il vincitore ne ha incassati ben 73 milioni.

Un altro appuntamento molto apprezzato dagli italiani è senza dubbio la Lotteria Italia. Sono numerosi i record che riguardano questa lotteria, nota in passato anche con il nome di Lotteria di Capodanno. Il primo riguarda senza dubbio i biglietti vincenti mai riscossi. Si tratta di vincite che, pur essendo state assegnate, non vengono riscosse. Il totale, prendendo in esame gli ultimi 17 anni, tocca la cifra record di 27 milioni di euro. Si tratta di denaro che nella stragrande maggioranza dei casi rimane nelle casse dello Stato. In passato c’è stato un precedente interessante però: nel 2010/2011 sono stati istituiti due premi dal momento che l’anno precedente non fu ritirato il primo premio da 5 milioni di euro.

Il mancato ritiro del premio è un fenomeno che ha interessato anche il Superenalotto, anche se per un tempo molto più limitato. La cifra record di 209 milioni citata poco sopra, infatti, è stata ritirata solo dopo due mesi dal momento in cui è stata estratta la sestina. Il regolamento, del resto, parla chiaro: il limite temporale è fissato a 90 giorni solari per la riscossione del premio, a cui si aggiungono ulteriori 31 giorni in caso di somma totale superiore al milione. Vincite milionarie si hanno anche con il Gratta e Vinci, anche se di certo non ai livelli del Superenalotto. Ad inizio gennaio è stato un Autogrill di Torino a regalare gioia ad una cliente abituale, vincitrice di ben 2 milioni di euro nei pressi di Nichelino.